conf_lofo
anc2


Noi e L'Impresa
CONCORSO ECCELLENZE ARTIGIANE

forexp“Nutrire il futuro : Energie dalla Tradizione”

Concorso per le eccellenze artigiane da esporre all’Expò 2015

La Confartigianato organizza un concorso per selezionare il meglio della produzione artigianale italiana da esporre gratuitamente durante lo svolgimento dell’Expò milanese da maggio ad ottobre 2015.

Il bando è aperto a tutte le imprese artigiane dei settori manufatturiero e enogastronomico.

Artigianato manufatturiero: il concorso è rivolto a selezionare oggetti concreti e reali in produzione.

Artigianato enogastronomico: il concorso è rivolto a selezionare le eccellenze enogastronomiche che si siano distinte per la qualità e l’attenzione del design, al concept creativo relativo ala loro presentazione.

Il premio per i vincitori consisterà nell’occasione di esporre il proprio prodotto negli spazi che Confartigianato Imprese ha riservato all’interno del Padiglione Italia nell’area espositiva di Expò 2015.

Il termine per la partecipazione al concorso, nelle due sezioni, è fissato per il 30 Marzo 2015

Per ulteriori informazioni e per ritirare copia del bando di concorso gli interessati  possono contattare la sede provinciale dell’Associazione in Carrara Via VII Luglio 16/Bis tel. 0585/73187 oppure chiamare il 328/7431361 (Luciano Franchi) o inviare una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
BANDI A FAVORE IMPRESE ALLUVIONATE

ar51Bandi della Regione Toscana e della Camera di Commercio

Si informa che da parte della Regione Toscana è stato pubblicato il bando di cui all’oggetto a sostegno delle imprese e dei possessori di partita IVA iscritti al Registro Imprese, che hanno subito danni nell’alluvione del 5 Novembre 2014.

Il provvedimento prevede la concessione di importi da 5.000 a 25.000 Euro a tasso zero rimborsabili da 3 a 10 anni.

Considerando che il  provvedimento della Regione Toscana vale per tutto il territorio regionale colpito da calamità, è consigliabile presentare la richiesta in tempi rapidi in quanto l’assegnazione del finanziamento considererà l’ordine cronologico di arrivo delle domande, che  dovranno essere inviate dalle ore 09,00 del 23 Febbraio ed entro le ore 13,00 del 27 Marzo 2015.

 

Contestualmente anche la Camera di Commercio ha emanato un bando  per le stesse imprese, prevedendo un contributo a fondo perduto corrispondente al 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 5.000 Euro.

La Confartigianato Imprese di Massa-Carrara ha attivato la propria struttura creditizia per assistere le imprese nella compilazione e nell’invio della documentazione necessaria per richiedere i suddetti finanziamenti.

Si invitano gli interessati a contattare l’Ufficio Credito della Confartigianato Imprese di Massa - Carrara in Via VII Luglio 16/Bis a Carrara (tel. 0585/73185 – 72287) oppure contattare direttamente Nicola Franco (329.3229516 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) o Nicola Genovese (393/2437000 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) per ulteriori delucidazioni e/o concordare specifico appuntamento anche presso il Recapito Confartigianato di Marina di Carrara in Via Capitan Fiorillo, 1/bis

 
SPLIT PAYEMENT

commercialista05IVA: una petizione per dire no allo split payment

“No allo split payment”: è questo il titolo della petizione promossa da Confartigianato Edilizia insieme ad altre Associazioni di settore, come segno tangibile della protesta forte e unitaria dell’intero settore finalizzata a portare all’attenzione di Governo e Parlamento gli effetti dello split payment, meccanismo che incide sulla liquidità delle imprese già fortemente pregiudicata dal fenomeno dei ritardati pagamenti della PA.

Lo split payment (scissione dei pagamenti) è stato introdotto con la Legge di stabilità 2015 e prevede che, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate dalle imprese nei confronti di enti pubblici, le Pubbliche amministrazioni versino l’Iva direttamente all’Erario. In questo modo, gli imprenditori fornitori di beni e servizi alla Pa si troveranno in una posizione creditoria. In sostanza l’impresa continuerà a pagare l’iva ai propri fornitori, ma senza incassarla in quanto dovrà essere versata all’erario dal committente pubblico, determinando così per l’azienda una minore disponibilità di liquidità.

Peraltro Confartigianato si è subito mobilitata chiedendo a Governo e Parlamento un intervento immediato per abrogare lo split payment a partire da marzo, quando sarà obbligatoria la fatturazione elettronica per tutte le operazioni con la P.A., e per escludere l’applicazione del reverse charge nei casi di fatturazione elettronica tra imprese.

Infatti sempre dal 1° gennaio 2015, per effetto della legge di Stabilità, si amplia l’ambito di applicazione del meccanismo del reverse charge a nuovi settori di attività, tra cui anche al comparto edile (prestazioni di demolizione, installazioni di impianti e completamento di edifici). Tale sistema di inversione contabile, in pratica, derogando alla disciplina generale sull’Iva, trasferisce gli obblighi di assolvimento dell’imposta dal cedente all’acquirente. Fino allo scorso dicembre il reverse charge era impiegato solo nei subappalti del settore costruzioni e dal 1° gennaio viene esteso anche ai servizi di pulizia, installazione di impianti, demolizione e completamento di uffici.

I due meccanismi fanno aumentare in modo esponenziale i crediti Iva degli imprenditori e peggiorano la situazione finanziaria, già precaria, delle imprese che operano con la Pubblica Amministrazione o che lavorano nei settori dell’edilizia, dell’impiantistica, dei servizi di pulizia e della distribuzione organizzata.

clicca qui sotto

Firma la petizione!

Per ulteriori informazioni contattare la sede provinciale dell’Associazione allo 0585/73187 oppure al 328/7431361 (Luciano Franchi).

 
CORSI DI FORMAZIONE

attenzione CORSI DI FORMAZIONE

 

Nell’ambito delle azioni di sostegno volte a garantire alle aziende di operare nel totale rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro ed in materia di igiene alimentare la Confartigianato comunica che sono in partenza i seguenti corsi di formazione:

1. CORSO PER RSPP PER DATORI DI LAVORO >

La figura Responsabile del servizio prevenzione e protezione è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

La mancata formazione comporta pesanti sanzioni amministrative e penali.

Inoltre tutti gli RSPP già formati dovranno frequentare un corso di aggiornamento quinquennale.

2. CORSO PER DEI LAVORATORI DIPENDENTI >

Ai sensi dell’art. 37 del d. lgs 81/2008 ed in virtù del nuovo accordo Stato-Regioni entrato in vigore il  26 Gennaio 2012   il Datore di lavoro deve provvedere affinchè i lavoratori ricevano un’adeguata formazione obbligatoria.La formazione dei lavoratori, si articola in due momenti distinti: formazione generale di n . 4 ore (con programmi e durata comuni per i diversi settori di attività) e formazione specifica di 4-8-12 ore (in base tipologia di attività svolta ed al settore di rischio di appartenenza).

3. CORSO PER ADDETTO AL PRONTO SOCCORSO>

La figura dell'addetto al pronto soccorso è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società. Inoltre tutti gli Addetti al pronto soccorso già formati dovranno frequentare un corso di aggiornamento quinquennale.

4. CORSO PER ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI PER AZIENDE CLASSIFICATE A RISCHIO BASSO E MEDIO>

La figura dell'addetto alla prevenzione incendi è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società. Rientrano nel rischio medio tutte le aziende in cui si hanno stoccaggi di materiali infiammabili (es. falegnamerie); si impiegano fiamme libere (es. fornelli, saldatori....); sono caratterizzate da alto flusso di utenti (es. uffici, ristoranti...)

5. CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA>

La figura RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (INTERNO ALL'AZIENDA O TERRITORIALE) è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

6. CORSI PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PARTICOLARI ATTREZZATURE: MULETTI, GRU, TRATTORI AGRICOLI, ESCAVATORI, PIATTAFORME  ELEVATRICI …ECC…>

In ottemperanza all’art. 71, comma 7 “Obblighi del Datore di Lavoro” ed all’art. 73 comma 4 “Formazione ed addestramento” del T.U. 81/08, il Datore di lavoro, quando vengono utilizzate attrezzature che richiedono conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici, deve formare ed addestrare adeguatamente i lavoratori incaricati all’uso di tali attrezzature.

7. CORSO PER ADDETTO ALLE ATTIVITA' ALIMENTARI  H.A.C.C.P.>

Si ricorda  che, in ottemperanza a quanto previsto dal reg. CE 852/04, dalla Legge 24/03 e dalla Delibera reg. Toscana 559/2008 e s.m. e i., tutti gli addetti operanti nel settore alimentare, in sostituzione del libretto sanitario sono obbligati a partecipare ad un corso di formazione specifico di 8/12/16 ore.

Inoltre tutti gli addetti operanti nel settore alimentare che hanno già partecipato a corsi formativi per addetti all’industria alimentare, devono, con cadenza quinquennale, frequentare corso di aggiornamento quinquennale.

7. CORSO PER ADDETTO ALLA SOMMINISTRAZIONE DI CIBI E BEVANDE (EX CORSO REC)>

La Confartigianato Imprese di Massa Carrara, in collaborazione con le proprie strutture formative di riferimento accreditate, al fine di agevolare tutti coloro che desiderano avviare una nuova attività imprenditoriale,  comunica che sono aperte le iscrizioni  ad un nuovo corso per Addetto alla somministrazione di cibi e bevande (Ex corso rec). Si ricorda che tutti coloro che intendono avviare attività in cui vengono somministrati cibi e/o bevande (come Bar, caffetteria, tavola calda, ristorante, pizzeria, birreria, pub, enoteca, mini market, fruttivendolo, panetteria, commercio elettronico, pescheria, ecc.….) devono necessariamente seguire uno specifico percorso formativo finalizzato al raggiungimento della preparazione necessaria a sostenere l'esame per l'ottenimento della qualifica.

Per iscrizioni ed  informazioni gli interessati possono rivolgersi:

 

Dr.  Gabriele Mascardi>  0585 775049 // 349/1221563

 
BANDO INAIL 2014

bandoinail2014La Confartigianato Imprese di Massa-Carrara informa che è stato pubblicato il bando dell’Inail relativo al finanziamento a fondo perduto per le imprese che investono in materia di sicurezza sul lavoro.

Il contributo complessivo è di 267 milioni di Eur, a fondo perduto, per la realizzazione di progetti di investimento finalizzati a migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro o per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

L’incentivo ripartito in quote regionali (in base al numero dei lavoratori e all’indice di gravità degli infortuni sul lavoro rilevati sul territorio) viene assegnato, fino all’esaurimento del budget, in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande di partecipazione ed è comunabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito come ad esempio quelli gestiti dal Fondo di Garanzia delle piccole e medie imprese.

Per agevolare le imprese interessate a partecipare al bando la Confartigianato Imprese di Massa-Carrara ha attivato uno sportello di assitenza per la predisposizione della documentazione necessaria, per l’inserimento dei progetti nel sito e per inoltrare la domanda on-line.

Per ulteriori informazioni e per l’assitenza necessaria gli imprenditori possono contattare la sede provinciale della Confartigianato Imprese in Via VII Luglio 16/bis Carrara contattando il Dr. Mascardi Gabriele > 0585 775049.

 
EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

efficientamento-energetico-0103141Confartigianato Imprese Massa Carrara comunica che la Regione Toscana ha pubblicato due bandi con cui saranno messi a disposizione complessivi 3 milioni di Euro provenienti da fondi UE, con l’obiettivo di agevolare la promozione di progetti di investimento riguardanti l’efficientamento energetico dei processi produttivi e degli immobili di sedi di attività economiche.

Il primo bando, Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili. I soggetti beneficiari, e oggetto degli interventi finanziabili, sono le Micro, piccole, medie e grandi imprese. Ciascuna impresa può presentare fino a 3 domande per ciascun bando.Gli interventi devono essere realizzati in immobili e/o unità locali esistenti, sedi di attività produttive e/o di altre attività economiche aventi sede nel territorio regionale. Il Valore massimo del contributo per interventi che comportino spese ammissibili superiori ai 20.000 € è così suddiviso: 40% alle micro e piccole imprese30% alle medie imprese, 20% alle grandi imprese. Gli interventi potranno essere, a titolo di esempio: isolamento termico di strutture orizzontali e verticali; sostituzione di serramenti e infissi; sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile; impianti di cogenerazione/rigenerazione ad altro rendimento;sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna sempreché utilizzanti sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solarei, etc.).

Il secondo bando riguarda gli Aiuti a progetti di efficientamento energetico dei processi produttivi, con beneficiari gli stessi soggetti del primo bando,  con operazioni finalizzate al risparmio, la riduzione, la stabilizzazione della crescita dei consumi energetici e per la razionalizzazione degli usi finali delle imprese. Gli interventi attivabili potranno riguardare, a titolo semplificativo, il recupero di calore di processo da forni, cogenerazioni, ecc. le coibentazioni compatibili con i processi produttivi, le modifiche impianti produttivi con interventi molto specifici di riduzione dei consumi energetici, le automazioni e regolazioni degli impianti di produzioni, la movimentazione elettrica, i motori elettrici, l’ accumulo, riciclo e recupero acqua di processo,  l’ accumulo, recupero di acqua per teleriscaldamento, il rifasamento elettrico.

La Confartigianato Imprese di Massa-Carrara mette a disposizione i propri consulenti per supportare le imprese che siano interessate ai relativi bandi. Per ulteriori informazioni e per la predisposizione delle domande di partecipazione ai bandi regionali gli imprenditori interessati possono contattare la sede provinciale dell’Associazione in Via VII Luglio 16/Bis, Carrara contattando il Dr. Mascardi Gabriele > tel 0585 775049

 
FARE IMPRESA

fimpFARE IMPRESA

Confartigianato Imprese di Massa – Carrara ha avviato dal 01 Gennaio 2015 lo Sportello “Nuova Impresa al via – Fai decollare il tuo progetto d’impresa

L’iniziativa tende a fare emergere l’auto imprenditorialità, ossia la voglia e la creatività di coloro, giovani e non giovani, che desiderano aprire un’attività per realizzare una loro aspirazione o concretizzare la loro professionalità in un qualsiasi mestiere.

Per sostenere gli aspiranti imprenditori, Confartigianato ha predisposto uno specifico pacchetto di servizi, dalla formazione gratuita sugli aspetti gestionali a quella in materia ambientale e sicurezza sul lavoro, dall’assistenza per le pratiche presso enti ed istituzioni alle agevolazioni per accedere al credito e finanziamenti.

Gli interessati possono chiamare al Numero Verde 800 – 261387 oppure rivolgersi alle sedi di Confartigianato di Carrara, Massa, Marina di Carrara, Aulla e Pontremoli.

 
EXPO 2015

exmn

La Confartigianato offre alle aziende del territorio la possibilità di esporre e vendere a ilano in concomitanza con l’Expò 2015 che si terrà dal 1°maggio al 31 ottobre 2015.

L’Expò è un evento unico e irripetibile per l’Italia, una manifestazione che attirerà nel nostro paese circa 20 milioni tra turisti e visitatori. Milano diventerà per 6 mesi una vetrina mondiale per l’eccellenza dei prodotti italiani.

La Confartigianato ha deciso di consentire alle proprie imprese una presenza di prestigio creando “Italian Marker Village”un’area espositiva di 1800 mq nel cuore di Milano (Via Tortona 32)uno dei quartieri più in , dove espongono abitualmente e sistematicamente le griffes del mondo della moda e del design.

Lo spazio a disposizione per  le imprese è compreso nel periodo dal15 al 28 maggio in concomitanza con la presenza della Regione Toscana all’Expò, un occasione ulteriore per ottimizzare la visibilità delle aziende espositrici e usufruire delle iniziative promozionali messe in campo dalla regione.

Per gli espositori di “Italian Marker Village” è possibile sia la vendita diretta ai visitatori che i contatti con eventuali operatori nazionali e internazionali.

Gli interessati a partecipare possono contattare, anche per ulteriori e più dettagliate informazioni, la sede provinciale della Confartigianato, Via VII Luglio 16/Bis, Carrara(tel. 0585/73187), referente Luciano Franchi (328/7431361) E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Scarica il video di presentazione di "Italian Marker Village" >

https://www.youtube.com/watch?v=SWZsVGggx9I&feature=youtu.be

CONFARTIGIANATO E ANCOS:  BIGLIETTI SCONTATI PER VISITARE L’ EXPO

Per gli Associati Confartigianato e Ancos è possibile acquistare i biglietti “open” per visitare l’Expò 2015 in programma a Milano da Maggio ad Ottobre.

Il prezzo per gli associati Confartigianato e Ancos è di € 22,00 invece di € 32,00 (dopo l’apertura della manifestazione, dal 1 Maggio in poi, il biglietto di ingresso sarà di € 39,00).

 

Si invitano gli associati a contattare le sedi dell’Associazione per prenotare per tempo i biglietti.

 
VOUCHER DIGITALIZZAZIONE

71086526

VOUCHER DA 10.000 € PER LA DIGITALIZZAZIONE

Confartigianato informa che è stato pubblicato il decreto di attuazione del governo volto a favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese.

I contributi previsti dal decreto sono in forma di voucher, di valore non superiore a 10mila euro, e dovranno favorire l'acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell'efficienza aziendale, la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro per favorire l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità tra cui il telelavoro, lo sviluppo di soluzioni di e-commerce; connettività a banda larga e ultralarga; collegamento alla rete internet mediante satellite, quindi con acquisto di decoder e parabole, iniziative di formazione qualificata, nel campo delle Ict, del personale delle Pmi.

I voucher saranno concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili, riconducibili alle attività di miglioramento organizzativo e di digitalizzazione.

Le imprese interessate possono contattare l’ufficio Credito di Confartigianato Imprese Confartigianato Imprese Massa Carrara

Via 7 Luglio,16 bis

54033 Carrara

tel. 0585/777783-73185, Fax 0585/75259

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. -    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
CORSO SOMMINISTRAZIONE CIBI E BEVANDE
banner_corso_rec


CORSO SOMMINISTRAZIONE CIBI E BEVANDE (EX CORSO REC)

 

 

La Confartigianato Imprese di Massa Carrara, in collaborazione con le proprie strutture formative di riferimento accreditate dalla Regione Toscana per la formazione professionale, al fine di agevolare tutti coloro che desiderano avviare una nuova attività imprenditoriale,  comunica che sono aperte le iscrizioni  ad un nuovo corso per Addetto alla somministrazione di cibi e bevande (Ex corso rec). Si ricorda che tutti coloro che intendono avviare attività in cui vengono somministrati cibi e/o bevande (come Bar, caffetteria, tavola calda, ristorante, pizzeria, birreria, pub, enoteca, mini market, fruttivendolo, panetteria, commercio elettronico, pescheria, ecc.….) devono necessariamente seguire uno specifico percorso formativo finalizzato al raggiungimento della preparazione necessaria a sostenere l'esame per l'ottenimento della qualifica.

Il percorso formativo si articola in 90 ore.

Per informazioni gli interessati possono rivolgersi a :

Dr. Mascardi Gabriele >  0585 775049 // 349/1221563

mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. fax: 0585-777754

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3

Chi Siamo
Confartigianato, l'associazione degli artigiani e piccoli imprenditori che coniuga la rappresentanza sindacale con la fornitura di servizi reali ed innovativi. Gli artigiani e le piccole imprese rappresentano una grandissima parte dell'imprenditoria italiana.
 
 

ufficiocredito
PRESSO I NOSTRI UFFICI, ARTIGIANCREDITO TOSCANO ED ARTIGIANCASSA TROVANO LE SOLUZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE PIU' ADATTE ALLA TUA IMPRESA
 
 

I nostri consorzi
Coordina le attività tecniche ed economiche delle imprese socie per l'esecuzione di lavori relativi alla realizzazione in appalto o in proprio di opere edili e affini o complementari ottenute da Enti Pubblici e privati, nonché di edifici di edilizia economica con relativi servizi ed opere di urbanizzazione.