conf_lofo
anc2

TG Confartigianato

Noi e L'Impresa
FINANZIAMENTI FINDOMESTIC

 

 

findomestic

FINANZIAMENTI FINDOMESTIC IN CONFARTIGIANATO LUNIGIANA

Il Servizio è attivo presso il recapito di Aulla dell’Associazione

L’accesso ai finanziamenti ed al credito resta una problematica per le rigidità dettate da normative e talvolta da politiche bancarie. Altra problematica è la lungaggine burocratica con tempi di risposta non coincidenti con le esigenze delle imprese.

In tale ambito oltre a consolidare servizi e prodotti specifici per le imprese della Lunigiana, Confartigianato, tramite il proprio ARTIGIANCASSA POINT presso il proprio recapito di Aulla in Del Fiore,10, ha attivato una nuova iniziativa del settore credito con la partnership di FINDOMESTIC.

Presso la sede di CONFARTIGIANATO si possono richiedere prestiti personali da parte di persone fisiche per diverse finalità per un importo massimo di € 30.000,00.

La pratica viene definita immediatamente e fino al 30.09.14 non sono contemplati costi accessori.

Per ulteriori informazioni contattare Nicola Franco al numero 393.2437000

 

È possibile richiedere informazioni anche tramite mail indicando il proprio recapito telefonico a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
CONSORZIO MULTIENERGIA
multienergia222
 
AVCPASS - ALBO NAZIONALE GESTORI RIFIUTI

gggytPartecipazione a gare pubbliche – obbligatoria l’iscrizione all’ AVCPASS

Dal 1 Luglio 2014 è obbligatorio l’iscrizione al sistema AVCPASS per la verifica dei requisiti delle imprese che partecipano alle gare pubbliche.

Per un importo uguale o superiore a 40 mila euro, le stazioni appaltanti verificheranno i requisiti di carattere generale e speciale esclusivamente tramite la Banca dati nazionale dei contratti pubblici tramite il sistema “AVCPASS”.

Per operare sul sistema “AVCPASS”, occorre che l’operatore economico che intende partecipare ad una gara provveda a registrarsi al servizio secondo le modalità descritte nel Manuale Utente pubblicato sul Portale dell’Autorità.

Successivamente, effettuata la registrazione al servizio “AVCPASS”, ed individuato l’appalto a cui partecipare, si ottiene dal sistema un “PASSOE” cioè PASS dell’operatore economico. Il Documento viene generato su ciascun operatore economico con il profilo di “Amministratore ”  ed è praticamente necessario per consentire il controllo dell’azienda tramite il sistema “AVCPASS”.

Si fa presente che la mancata registrazione, non consentirà alla stazione appaltante di appurare la veridicità delle dichiarazioni presentate, e pertanto l’impresa partecipante verrà esclusa automaticamente.

 

Gli uffici di CONFARTIGIANATO sono a disposizione per eventuali chiarimenti e per espletare l’iscrizione AVCPASS (tel. 0585/73185 Fax 0585/75259 - Dr. Nicola Genovese).

 

ALBO NAZIONALE GESTORI RIFIUTI

Dal 1° luglio 2014 tutte le pratiche inerenti le procedure di iscrizione, variazione e cancellazione all’Albo gestori Ambientali dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica tramite il portale Telemaco di Infocamere.

Devono iscriversi all’Albo i produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti ed i produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto di 30 Kg. o 30 lt. al giorno dei propri rifiuti pericolosi, a condizione che tali operazioni costituiscano parte integrante ed accessoria dell'organizzazione dell'impresa dalla quale i rifiuti sono prodotti.

Inoltre devono iscriversi le imprese che svolgono a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi e non pericolosi, di bonifica dei siti, di bonifica dei beni contenenti amianto, di commercio ed intermediazione dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi.

 

Gli uffici di CONFARTIGIANATO (Dr. Nicola Genovese tel. 0585 73185) sono a disposizione delle imprese interessate per la predisposizione delle realtive pratiche.

 

 
CANONE RAI PER LE IMPRESE

no_al_canone_rai

CANONE RAI "SPECIALE" PER LE IMPRESE

 

A volte ritornano. La Rai ci riprova a recuperare dalle tasche degli imprenditori e degli artigiani i soldi che il Governo intende tagliare riducendo il contributo pubblico. Così la Rai torna alla carica con la richiesta del pagamento del “canone speciale” (400,00 Euro ) per chi  in azienda ha in funzione monitor di computer e impianti di video-sorveglianza, adducendo che questi strumenti sono in grado di ricevere il segnale della TV e quindi, conseguentemente, sottoposti a canone.

Confartigianato nel ricordare che né i monitor dei computer né la stragrande maggioranza degli impianti di video-sorveglianza rientrano nella casistica dell’obbligo di sottoscrizione del “canone speciale”, invita gli artigiani e gli imprenditori che avessero ricevuto la richiesta di pagamento di rivolgersi alla sede provinciale della Confartigianato (tel. 0585/73187 – Dr. Luciano Franchi). L’Associazione ha predisposto la documentazione necessaria per rigettare la richiesta di pagamento.

 
INFO POINT ED HELP DESK PER EXPO 2015

qwqw

ACCREDITAMENTO DI CONFARTIGIANATO IMPRESE DI MASSA CARRARA COME INFO POINT ED HELP DESK PER EXPO 2015

Giovedì 5 Giugno Confartigianato Imprese di Massa Carrara ha ottenuto l’accreditamento ufficiale come Expo Info Point ed Help Desk per il supporto alle imprese ed ai professionisti che vorranno inserirsi nel Catalogo per i Partecipanti a EXPO 2015.

Il Catalogo, aperto a tutte le imprese presenti nel Registro delle imprese ed ai professionisti iscritti agli Ordini, permetterà alle imprese di presentarsi ai Partecipanti all’Expo che potranno selezionare i propri fornitori con diversi sistemi di ricerca.

Il Catalogo fornitori è un market place virtuale, costruito tramite piattaforma telematica, che punta a mettere in contatto i General Contractor (soggetti incaricati dai Paese partecipanti di realizzare i padiglioni) con le imprese per la potenziale fornitura di beni e servizi: lo strumento si pone l’obiettivo di mettere in contatto i Paesi che partecipano all’expo attraverso un proprio padiglione espositivo, con le imprese che forniranno i beni e i servizi per la realizzazione dei padiglioni stessi.

Appare evidente dunque come il catalogo rappresenti una vetrina importante per le imprese, in particolare per quelle con capacità autonome di vendite e networking limitate rispetto alle dimensioni della domanda.

La creazione dell’ Expo Info Point permetterà di creare dei ponti solidi che manterranno sempre viva la comunicazione tra imprese, professionisti e l’ente organizzatore dell’expo.

Presso Confartigianato Imprese di Massa Carrara sarà inoltre possibile seguire e approfondire tutti gli eventi che ruoteranno attorno a Expo 2015 e che interesseranno a vari livelli imprese e professionisti che vorranno entrare a far parte dell’universo di possibilità creato dall’esposizione.

Per informazioni contattare:

Dr. Mascardi Gabriele >  0585 775049 // 349/1221563 // mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 
CORSI PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI ATTREZZATURE

mul

 

CORSI DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI

ATTREZZATURE CHE RICHIEDONO CONOSCENZE PARTICOLARI

 

Nell’ambito delle azioni di sostegno rivolte ad accrescere e consolidare la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro, la Confartigianato organizza nuovi corsi per l’abilitazione alla conduzione attrezzature che richiedono conoscenze o responsabilità particolari.

In ottemperanza all’art. 71, comma 7 “Obblighi del Datore di Lavoro” ed all’art. 73 comma 4 “Formazione ed addestramento” del T.U. 81/08, il datore di lavoro, quando vengono utilizzate attrezzature che richiedono conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici deve formare ed addestrare adeguatamente i lavoratori incaricati all’uso di tali attrezzature.

In realzione a quanto sopra saranno organizzati, a partire dal mese di Giugno, presso le nostre sedi di Carrara, Massa, Aulla, Villafranca in Lunigiana e Pontremoli i seguenti percorsi formativi:

CORSO DI ABILITAZIONE PER ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI

CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI (MULETTI)

Durata del corso n. 12 ore

(n. 1 ora modulo giuridico normativo - n. 7 ore modulo tecnico - n. 4 ore modulo pratico)

CORSO DI ABILITAZIONE PER ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI

TRATTORI AGRICOLI O FORESTALI

Durata del corso n. 8 ore

(n. 1 ora modulo giuridico normativo - n. 2 ore modulo tecnico - n. 5 ore modulo pratico)

CORSO PER ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI

Durata del corso n. 10 ore

(n. 1 ora modulo giuridico normativo - n. 3 ore modulo tecnico - n. 6 ore modulo pratico)

CORSO PER ADDETTO ALLA CONDUZIONE DI GRU PER AUTOCARRO

Durata del corso n. 12 ore

(n. 1 ora modulo giuridico normativo - n. 3  ore modulo tecnico - n. 8 ore modulo pratico)

La mancata formazione degli addetti comporta pesanti sanzioni amministrative e  penali.

Per iscrizioni ed  informazioni gli interessati possono rivolgersi:

Dr. Mascardi Gabriele >  0585 775049 // 349/1221563

 
ANCOS
anc

L'A.N.Co.S. - Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive si è costituita nel 2002 all'interno del sistema Confartigianato come articolazione organizzativa autonoma senza finalità di lucro. Grazie alle attività portate avanti fin dalla sua nascita, ha ottenuto nel 2006 il riconoscimento ufficiale quale Ente nazionale con finalità assistenziali da parte del Ministero dell’Interno (n° 557/PAS.108871.12000.A 157) e nel 2010 il riconoscimento come Associazione di Promozione Sociale (decreto n° 167 del 02/12/2010).

E’ bene sottolineare che ANCoS, è uno dei soggetti ammessi alla ripartizione del cinque per mille, utilizzato per finanziare iniziative di carattere sociale a livello nazionale ed internazionale.

Infatti l’azione di ANCoS mira sia ad elevare la qualità della vita del singolo attraverso la promozione di attività ludiche e ricreative ed iniziative di prevenzione e sensibilizzazione, che a favorire la socializzazione, di chi vive da solo, aiutando concretamente quanti si trovano in situazioni di disagio (anziani, disabili, immigrati, categorie svantaggiate), sostenendo l'interazione sociale delle fasce più deboli all’interno delle comunità di appartenenza e promuovendo i valori solidaristici e sociali dell’attività di volontariato.

La crescita dell’ANCoS in termini strutturali, di attività e di visibilità ha consentito all’associazione di inserirsi all’interno di importanti Network nazionali ed internazionali: da un lato ha aderito alla Fitus (ovvero la Federazione che raggruppa i soggetti che operano nel campo del turismo sociale); dall’altra è entrata a far parte della Fiapam, federazione internazionale che rappresenta più di 4000 associazioni dedicate alle politiche per la terza età e l’inclusione sociale, con sede in Europa (Spagna, Portogallo, Francia e Italia) e nell’ America Centro – Meridionale, con Segretariati attivi, progetti di cooperazione internazionale di grande efficacia e prospettive di crescita e sviluppo considerevoli.

Progetti 5x1000

I progetti realizzati da ANCoS e le iniziative che porta avanti sono possibili grazie alla generosità dei suoi soci e sostenitori, all’impegno dei suoi volontari e soprattutto grazie alle adesioni dei contribuenti che ci hanno scelto per la raccolta dei fondi del 5 per mille: una risorsa per le comunità ed uno strumento che Ancos utilizza per promuovere l’elevazione culturale, l’impegno civile, e la solidarietà nei campi culturale, sociale, assistenziale, ricreativo e per favorire l’orientamento e la formazione professionale di tutti i cittadini. Di seguito si riportano gli ambiti di attività entro cui l’associazione si muove

 
CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI

attenzione CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI

 

Di seguito l'elenco non esaustivo dei principali corsi organizzati costantemente da Confartigianato Imprese di Massa Carrara:

 

1. CORSO PER RSPP PER DATORI DI LAVORO >

 

 La figura Responsabile del servizio prevenzione e protezione  è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

La mancata formazione comporta pesanti sanzioni amministrative e  penali.

Inoltre si ricorda che, ai sensi della vigente normativa, anche tutti i lavoratori autonomi, senza dipendenti, che lavorano in regime di appalto o subappalto devono dimostrare di avere ricevuto un'idonea formazione in materia di sicurezza, pena l'esclusione dai Lavori.

Si evidenzia che:

A. Ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 ed in virtù del nuovo accordo Stato-Regioni entrato in vigore il  26 Gennaio 2012   i nuovi corsi prevederanno moduli formativi di 16-32-48 ore a seconda della classe di rischio individuata in base al settore ateco di apparteneza;

B. Tutti gli RSPP già formati dovranno entro il 26/01/2017 frequentare un corso di aggiornamento di 6/10/14 ore  seconda della classe di rischio individuata in base al settore ateco di apparteneza;

 

2. CORSO PER DEI LAVORATORI DIPENDENTI >

 

Ai sensi dell’art. 37 del d. lgs 81/2008 ed in virtù del nuovo accordo Stato-Regioni entrato in vigore il  26 Gennaio 2012   il Datore di lavoro deve provvedere affinchè i lavoratori ricevano un’adeguata formazione obbligatoria.La formazione dei lavoratori, si articola in due momenti distinti: formazione generale di n . 4 ore (con programmi e durata comuni per i diversi settori di attività) e formazione specifica di 4-8-12 ore (in base tipologia di attività svolta ed al settore di rischio di appartenenza).

 

3. CORSO PER ADDETTO AL PRONTO SOCCORSO>

 

La figura dell'addetto al pronto soccorso è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

La mancata formazione dell'addetto al pronto soccorso comporta pesanti sanzioni amministrative e  penali. A sensi della normativa vigente sono pure previsti corsi di aggiornamento obbligatorio triennale.

 

 

4. CORSO PER ADDETTO ALLA PREVENZIONE INCENDI PER AZIENDE CLASSIFICATE A RISCHIO MEDIO>

La figura dell'addetto alla prevenzione incendi è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

Rientrano nel rischio medio tutte le aziende in cui si hanno stoccaggi di materiali infiammabili (es. falegnamerie); si impiegano fiamme libere (es. fornelli, saldatori....); sono caratterizzate da alto flusso di utenti (es. uffici, ristoranti...)

La mancata formazione dell'addetto alla prevenzione incendi comporta pesanti sanzioni amministrative e  penali.

 

5. CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA>

 

La figura RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (INTERNO ALL'AZIENDA O TERRITORIALE) è obbligatoria in tutte le imprese che abbiano lavoratori alle proprie dipendenze ed in tutte le imprese costituite in forma di società.

 

6. CORSI PER CARRELLISTI-MULETTISTI E PER ADDETTI ALLE PIATTAFORME ELEVATRICI>

 

In ottemperanza all’art. 71, comma 7 “Obblighi del Datore di Lavoro” ed all’art. 73 comma 4 “Formazione ed addestramento” del T.U. 81/08, il Datore di lavoro, quando vengono utilizzate attrezzature che richiedono conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici, deve formare ed addestrare adeguatamente i lavoratori incaricati all’uso di tali attrezzature.

 

7. CORSO PER ADDETTO ALLE ATTIVITA' ALIMENTARI  >

 

Si ricorda  che, in ottemperanza a quanto previsto dal reg. CE 852/04, dalla Legge 24/03 e dalla Delibera reg. Toscana 559/2008 e s.m. e i., tutti gli addetti operanti nel settore alimentare, in sostituzione del libretto sanitario sono obbligati a partecipare ad un corso di formazione specifico.

 

> I titolari o responsabili di attività semplici o complesse devono effettuare una formazione rispettivamente di 12 o 16 ore;

 

> Gli addetti di attività semplici o complesse devono effettuare una formazione rispettivamente di 8 o 12 ore

 

Inoltre tutti gli addetti operanti nel settore alimentare che hanno già partecipato a corsi formativi per addetti all’industria alimentare, devono, con cadenza quinquennale, provvedere al rinnovo/integrazione della formazione ricevuta mediante la partecipazione ai seguenti corsi di aggiornamento:

 

>     I titolari o responsabili di attività semplici o complesse (con o senza manipolazione/trasformazione dei prodotti alimentari) devono integrare la formazione effettuata (12/16 ore) con la partecipazione ad un corso di aggiornamento di n. 8 ore.

>     Gli addetti di attività semplici o complesse (con o senza manipolazione/trasformazione dei prodotti alimentari) devono integrare la formazione effettuata (8/12 ore) con la partecipazione ad un corso di aggiornamento di n. 4 ore.

 

 

Nel menù di sinistra clicca su CORSI DI FORMAZIONE per scaricare i moduli di iscrizione che, compliati in tutte le parti, dovranno essere inviati  via fax allo 0585-777754 oppure all'indirizzo mail : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Per informazioni contattare:

Dr. Gabriele Mascardi  tel. 0585-775049  cell. 349-1221563

 

 
COORDINAMENTO IMPRESE DEL DIGITALE

digitINNOVAZIONE

Confartigianato crea il Coordinamento Imprese del Digitale

Nuovo soggetto di rappresentanza per operatori dell’ICT

Confartigianato ha dato vita al Coordinamento Imprese del Digitale.

Obiettivo del nuovo soggetto è dare voce e rappresentanza alle imprese che lavorano nell’Innovation&Communication Technology, dalla produzione di software ai servizi, oltre al crescente numero di imprese che operano a cavallo fra mondo fisico e mondo virtuale, fra atomi e bit, a partire dalla stampa 3D.

Si tratta di attività in costante evoluzione e che occupano spazi sempre più ampi della nostra economia, oltre ad avere un ruolo pervasivo in tutti i settori industriali.

“Quello delle piccole imprese ICT – sottolinea il Dr. Gianfranco Oligeri, Segretario Generale di Confartigianato Massa Carrara – è un settore nel quale spicca la componente artigiana, espressione di abilità, personalizzazione, flessibilità nella risposta a domande sempre più complesse e sofisticate che provengono dalle imprese e dai cittadini. Rappresentare gli ‘artigiani digitali’ significa mettere a disposizione del Sistema economico ed istituzionale grandi competenze di innovazione spesso trascurate a favore delle grandi multinazionali e che invece possono e devono contare di più nei prossimi decisivi passaggi per la modernizzazione del Paese, dall’Agenda digitale alle smart city”. A questo proposito, il Coordinamento Imprese del Digitale di Confartigianato avvierà contatti con gli interlocutori istituzionali, a livello nazionale e locale, per fornire il proprio contributo di proposte nella costruzione e implementazione dell’Agenda digitale e delle ‘comunità intelligenti’.

 
L'ARTIGIANO E LA TUTELA INAIL

iiinnnL'ARTIGIANO  E LA TUTELA INAIL

Gli eventi occorsi all’artigiano (titolare, socio, coadiuvante familiare e associati in partecipazione) non determinano l’aumento del premio da versare all’INAIL in quanto si tratta di premio speciale forfetario e non influenzato dall’andamento infortunistico dell’Azienda.

È importante sapere, inoltre, che il riconoscimento dei suddetti eventi (infortunio e malattia professionale) può dar luogo a diverse prestazioni tra le quali alcune di carattere economico. Le più rilevanti sono:

_ l’indennità di temporanea (cosiddetta diaria giornaliera) che viene erogata per tutto il periodo di inabilità assoluta a svolgere l’attività lavorativa;

_ l’indennizzo in capitale del danno biologico (quando il grado di menomazione conseguente all’infortunio sia contenuto tra il 6% ed il 15%);

_ la rendita mensile (quando il grado di menomazione supera il 15%).

Affinché un incidente avvenuto sul lavoro sia riconosciuto dall’INAIL come infortunio è necessario che ricorrano, oltre alle lesioni dell’integrità psico-fisica, l’occasione di lavoro e la causa violenta. A questi fini è necessario che la denuncia venga effettuata correttamente, onde evitare, sin dalla stesura del primo certificato medico, che una erronea descrizione dei fatti possa compromettere il riconoscimento dell’evento come avvenuto per cause di lavoro.

Al riguardo il Patronato INAPA di Confartigianato può fornirti tutte le indicazioni necessarie ad assistere gli interessati in tutte le fasi amministrative e giudiziarie con competenza e professionalità, essendo dotato di legali e medici-legali convenzionati.

Si ricorda che il servizio INAPA è gratuito.

PATRONATO INAPA > 0585-70790

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2

Chi Siamo
Confartigianato, l'associazione degli artigiani e piccoli imprenditori che coniuga la rappresentanza sindacale con la fornitura di servizi reali ed innovativi. Gli artigiani e le piccole imprese rappresentano una grandissima parte dell'imprenditoria italiana.
 
 

ufficiocredito
PRESSO I NOSTRI UFFICI, ARTIGIANCREDITO TOSCANO ED ARTIGIANCASSA TROVANO LE SOLUZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE PIU' ADATTE ALLA TUA IMPRESA
 
 

I nostri consorzi
Coordina le attività tecniche ed economiche delle imprese socie per l'esecuzione di lavori relativi alla realizzazione in appalto o in proprio di opere edili e affini o complementari ottenute da Enti Pubblici e privati, nonché di edifici di edilizia economica con relativi servizi ed opere di urbanizzazione.